“Una palpabile esitazione” di fronte alla scelta di diventare genitori senza la garanzia di una rete di sicurezza in grado di ridurre le preoccupazioni legate alla dimensione familiare: è una delle principali evidenze per un giovane italiano su tre emerse dalla ricerca “Per una Primavera demografica”. Questo studio, realizzato dalla Fondazione Magna Carta, ha coinvolto un ampio campione, inclusi giovani, adulti, insegnanti, operatori sanitari e psicologi. La ricerca si è focalizzata sulle ragioni del declino demografico in Italia e sulle buone pratiche di welfare aziendale per sostenere la maternità, la paternità e la conciliazione lavoro-famiglia.
Le cause principali per cui le persone rinunciano ad avere figli includono il desiderio di posticipare la genitorialità a causa di motivi economici, la limitazione della carriera e del tempo, oltre alle preoccupazioni legate alla gravidanza. Questi fattori influenzano sia i giovani che gli adulti, evidenziando un cambiamento nell’atteggiamento verso la genitorialità, spesso dominato da preoccupazioni anziché da speranze per il futuro.
La Fondazione Magna Carta ha proposto diverse iniziative per contrastare il calo delle nascite, tra cui asili nido diffusi, voucher per baby-sitter e agevolazioni fiscali per le aziende che promuovono la conciliazione. Inoltre, è stato istituito un Osservatorio sulla crisi demografica per monitorare e affrontare attivamente la situazione.

Maggiori approfondimenti: http://www.conquistedellavoro.it/attualit%C3%A0/natalit%C3%A0-un-giovane-su-tre-non-fa-figli-perch%C3%A9-senza-sicurezze-1.3296614

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati