La Commissione europea ha recentemente approvato un ampio regime ambientale Italiano del valore di 570 milioni di euro, mirato a incentivare le navi nell’utilizzo di elettricità da terra nei porti marittimi. Questa iniziativa, conforme agli obiettivi del Green Deal europeo, si propone di ridurre le emissioni di gas serra, l’ inquinamento atmosferico e il rumore nell’ambiente portuale.
L’ Italia ha ufficialmente notificato alla Commissione il suo piano ambizioso di incentivare gli operatori navali a collegarsi all’infrastruttura elettrica terrestre mentre sono ormeggiati nei porti marittimi, al fine di alimentare servizi, sistemi e apparecchiature di bordo, a beneficio dell’ambiente e della sostenibilità a lungo termine. Questo sostegno finanziario rimarrà attivo fino al 31 dicembre 2033.
Il regime di aiuti prevede una significativa riduzione, fino al 100%, dei costi generali del sistema associati all’elettricità, rendendo più conveniente per gli operatori navali l’acquisto di elettricità da fonti terrestri rispetto alla produzione a bordo tramite combustibili fossili. Questa misura mira a incentivare una transizione a fonti di energia più pulite, riducendo le emissioni dannose e promuovendo una maggiore sensibilità ambientale nell’industria navale.
L’ Italia si è impegnata a garantire un monitoraggio costante per valutare l’efficacia del regime di aiuti, verificando la competitività dei costi dell’elettricità acquistata da terra rispetto a quella autoprodotta a bordo. Tale meccanismo consentirà di adeguare il livello di supporto in base ai cambiamenti del mercato e della tecnologia.
La Commissione europea, riconoscendo la necessità e l’appropriatezza di tale iniziativa in termini di protezione ambientale e riduzione delle emissioni di gas serra, ha approvato il piano Italiano, che si prefigge di avere un impatto positivo senza compromettere la concorrenza all’interno dell’Unione Europea. L’adozione di un meccanismo di monitoraggio annuale garantirà la coerenza e la validità della misura nel tempo.
L’ Italia continua dunque il suo impegno verso la sostenibilità e la tutela ambientale, supportata dalla recente approvazione della Commissione europea per il regime di incentivi ambientali destinati alle navi nei porti marittimi.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/ok-dell-ue-piano-italiano-570-milioni-ridurre-emissioni-navi-AG5nuub

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati