A poche ore dalla presentazione del piano industriale al Mimit, tocca a Invitalia e Leonardo fare una mossa su Industria Italiana Autobus, così arriva il via libera – da parte del ministero delle Imprese e del Made in Italy e da parte di Invitalia – per la sottoscrizione dell’accordo che porterà all’ingresso di Seri Industrial nel capitale di Industria Italiana Autobus con una partecipazione di controllo. La decisione arriva dopo la delibera di Leonardo e Invitalia, attuali soci principali della compagine di IIA, che hanno deciso di accogliere l’offerta presentata da Seri Industrial, proposta arrivata al termine di un percorso avviato per individuare di un partner industriale per rilanciare il sito produttivo di Flumeri. L’accordo, spiega la nota del ministero, garantisce la salvaguardia dei livelli occupazionali degli stabilimenti di Flumeri e Bologna e prevede la realizzazione di un piano industriale focalizzato sulla produzione di autobus elettrici e su un rafforzamento della competitività dell’azienda. Invitalia resterà titolare di una partecipazione di minoranza, ma in virtù del patto parasociale che verrà stipulato tra i futuri soci, le saranno riconosciuti una serie articolata di diritti di veto sulle scelte strategiche aziendali, a garanzia dell’interesse pubblico e della corretta esecuzione del piano industriale. Resta il forte malcontento dei sindacati, contrari al disimpegno del socio pubblico e preoccupati per il futuro di una fabbrica che non è riuscita, nonostante decine di milioni di investimenti nel corso degli anni, a raggiungere un livello accettabile di efficienza, accumulando una pesante esposizione con il mondo del credito.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/via-libera-invitalia-e-leonardo-seri-industria-italiana-autobus-AGR3QZZ

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati