A soli cinque giorni dall’inizio del G7 a Borgo Egnazia, a Savelletri, nella suggestiva campagna fasanese, le attese sono ad alti livelli. Dal 13 al 15 giugno, questo evento riunirà quasi 20.000 persone tra delegazioni dei paesi fondatori e invitate, forze dell’ordine, personale dei servizi e altri attori cruciali.
Per l’ Italia, e in particolare per la Puglia, il G7 rappresenterà una vetrina senza precedenti, con impatti che si protrarranno nel tempo, influenzando non solo la sfera immediata. Aldo Melpignano, insieme alla madre Marisa, gestisce il resort di lusso che accoglierà i leader mondiali e si configura come il fulcro di questa zona rilevante.
La comunicazione che caratterizzerà quei giorni sarà decisiva – spiega Melpignano – poiché garantirà visibilità a livello globale per la Puglia, auspicando così di consolidare i mercati già interessati alla regione. Il G7 rappresenta un momento cruciale anche per il resort stesso, che, sebbene abituato ad accogliere ospiti internazionali ed eventi esclusivi, si trova ora ad affrontare nuove sfide in termini di cerimoniali e sicurezza.
L’impegno principale dei 900 dipendenti delle strutture di famiglia Melpignano ( Borgo Egnazia e Masseria San Domenico) sarà dedicato all’assistenza dei leader e dei loro accompagnatori durante l’evento. Con un tasso di retention dell’80% nel biennio 2022-2023, questi professionisti pugliesi contribuiranno a rendere l’esperienza del G7 memorabile per tutti gli intervenuti.
Nel breve termine, l’ospitalità alberghiera ed extr alberghiera tra Bari e Brindisi è completamente prenotata, con le due città in prima linea per gli eventi e le attività del G7. giornalisti, operatori e delegazioni internazionali si raduneranno nel media center di Bari, attrezzato su 10.000 mq, con servizi full time per un’imponente spesa logistica.
Il grande sforzo compiuto dagli scali aeroportuali di Bari, Brindisi e Grottaglie, guidati da Antonio Vasile di AdiP, include investimenti significativi per garantire un’accoglienza ottimale per l’evento. Migliaia di passeggeri, giornalisti e rappresentanti ufficiali transiteranno per questi scali, facilitando connessioni e trasferimenti a sostegno del successo del G7.
In vista dei benefici a lungo termine, il G7 si configura come un’opportunità unica per promuovere la Puglia a livello internazionale, grazie alla presenza dei giornalisti che diventeranno portavoce della bellezza e dell’ospitalità della regione per i prossimi anni.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/g7-puglia-20mila-presenze-attese-sfida-il-territorio-AGDEtCT

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati