I magistrati antimafia, numerosi e coraggiosi, affrontano una guerra, spesso silenziosa, contro la violenza fisica e psicologica che mina la parte sana della società. Il loro operato costituisce un presupposto essenziale per la conoscenza e la cultura antimafia, nonché un fondamento per la costruzione di percorsi solidi ed efficaci di impegno civico. È fondamentale rafforzare l’azione contro il crimine in tutte le sue manifestazioni per preservare la nostra società.
Catello Maresca e Cesare Sirignano, due magistrati simbolo nella lotta alla camorra, si confrontano in un evento pubblico intitolato “Servitori dello Stato”, organizzato dal Rotary Club Napoli Est e Napoli Nord. L’iniziativa, tenutasi nella sala dell’Hotel Vesuvio a Napoli, ha ricevuto il patrocinio della Fondazione Antonino Caponnetto, che promuove i valori dell’impegno civile e della lotta alla criminalità organizzata. Durante l’incontro si è discusso sul ruolo della magistratura nella battaglia senza compromessi contro la criminalità organizzata, mettendo in primo piano la figura del magistrato come eroe moderno, spesso pronto a sacrificarsi per perseguire la giustizia che lo Stato deve garantire.
La serata è stata dedicata al confronto e alle testimonianze di Maresca e Sirignano, protagonisti nella lotta contro le mafie e la criminalità organizzata. Maresca è noto per il ruolo chiave nella battaglia contro il clan dei Casalesi e per la cattura di Michele Zagaria, mentre Sirignano è considerato uno dei pilastri della Dda di Napoli per il suo contributo nel disarticolare i Casalesi e porre fine a latitanze importanti come quelle di Antonio Iovine e Giuseppe Setola nel 2008.
Per Angelo Coviello, presidente del Rotary Club Nord Est, il recente pentimento di una figura storica della camorra come Francesco ‘Sandokan’ Schiavone rappresenta un punto di svolta nella lotta alla criminalità organizzata, sottolineando il ruolo cruciale della magistratura nel sistema di giustizia. Attraverso “Servitori dello Stato”, si intende onorare e dare voce ai magistrati come Maresca e Sirignano, che rappresentano la prima linea in questa battaglia, testimoniando il loro impegno per una società più giusta ed equa, spesso a rischio personale.
Oltre ai due magistrati e a Coviello, interverranno Francesco Tavassi, presidente del Rotary Napoli Nord, e Ugo Oliviero, governatore del Distretto Rotary 2101.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/maresca-e-sirignano-incontro-napoli-due-magistrati-anticamorra-AF9ZH3hD

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati