In una giornata carica di senso di appartenenza e solidarietà, migliaia di persone si sono riunite in piazza Statuto a Torino per partecipare alla manifestazione organizzata dai sindacati metalmeccanici, ma aperta a tutta la città. L’obiettivo era difendere Mirafiori, l’importante fabbrica che da 80 anni rappresenta un simbolo dell’ industria automobilistica italiana. La manifestazione ha visto la partecipazione di rappresentanti dei lavoratori, studenti, rappresentanti della diocesi, esponenti del mondo politico e istituzionale, senza distinzioni di bandiera, insieme agli imprenditori. In testa al corteo le segreterie nazionali dei sindacati metalmeccanici, seguite dalle istituzioni comunali e regionali, dalle delegazioni delle aziende dell’indotto in difficoltà. In coda, studenti e cittadini si uniscono al sostegno per Mirafiori.
La manifestazione rappresenta un momento di unione e impegno per preservare e promuovere il Distretto dell’automobile di Torino di fronte ai profondi cambiamenti nel settore della mobilità. È emerso un forte appello da parte delle istituzioni e delle associazioni imprenditoriali per sostenere il settore automobilistico e difendere lo stabilimento di Mirafiori. Torino, da oltre un secolo capitale dell’ industria automobilistica italiana, può e deve mantenere un ruolo di primo piano in un contesto di rapida evoluzione tecnologica.
Per contrastare il declino industriale e promuovere lo sviluppo del territorio, è necessaria un’azione unitaria e senza etichette. La città aveva già dimostrato questa capacità trasversale nel 2019 durante le manifestazioni per la Tav Torino-Lione, e oggi si riunisce nuovamente per sostenere il settore automobilistico e industriale. La centralità dell’automotive per l’economia locale e regionale è evidenziata come obiettivo comune a tutti i soggetti coinvolti.
Oltre alla partecipazione attiva dei sindacati metalmeccanici con uno sciopero di otto ore nel settore auto, la manifestazione ha visto coinvolte anche aziende in crisi, rappresentanti istituzionali e imprenditori. La richiesta di una trattativa con il CEO di Stellantis, Carlos Tavares, per garantire un futuro all’ industria automobilistica italiana è emersa con forza durante l’evento.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/torino-sindacati-e-societa-civile-piazza-difendere-mirafiori-AF6JY7TD

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati