Nel mercato dell’energia, le categorie dei vulnerabili e dei fragili presentano distinzioni importanti, nonostante spesso vengano confuse come sinonimi. Le condizioni e le caratteristiche delle forniture per questi due gruppi richiedono un’analisi attenta per garantire una corretta gestione.
La categoria dei vulnerabili identifica i clienti domestici che soddisfano almeno una delle seguenti condizioni: età superiore a 75 anni, situazione economica svantaggiata, presenza di apparecchiature mediche salvavita alimentate elettricamente, disabilità riconosciuta dalla legge, abitazione di emergenza o residenza in un’isola non interconnessa. D’altro canto, la categoria dei fragili rientra nei vulnerabili ma con specifiche aggiuntive legate all’ Isee e alla numerosità del nucleo familiare per avere diritto al bonus sociale.
Per ottenere il beneficio, è necessario rispettare requisiti legati alla fornitura e il nucleo familiare deve soddisfare determinati criteri economici. Il bonus viene assegnato automaticamente per 12 mesi su una singola fornitura di energia elettrica, gas o idrica, con valori differenziati in base ai componenti del nucleo.
Il regime di maggior tutela per i clienti vulnerabili rimarrà attivo fino al termine delle aste che determineranno gli operatori del servizio di vulnerabilità. Questo regime garantirà prezzi calmierati e tutele di prezzo per i clienti inclusi nelle categorie vulnerabili.
In sintesi, le agevolazioni nel mercato dell’energia offerte ai vulnerabili e ai fragili sono cruciali per garantire equità e sostegno economico alle fasce più bisognose della società, assicurando condizioni favorevoli e accesso ai servizi energetici essenziali.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/bollette-maggior-tutela-bonus-ecco-come-funziona-vulnerabili-e-fragili-AFDxXAHD

Nessuno stagista o redattore è stato maltrattato o sfruttato per scrivere questo articolo.

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati