Il continente europeo si presenta come un’entità variegata e in continua evoluzione, con il nord e l’occidente che si distinguono per la loro prosperità, mentre l’est cresce costantemente e il sud fatica a tenere il passo. Questa cronaca delle disparità è emersa chiaramente nel Rapporto Ue 2023 sulla qualità della vita delle città.
L’indagine condotta su un campione di 71.153 persone residenti in 83 città ha rivelato profonde differenze tra le aree settentrionali e meridionali del continente, sottolineando in particolare la significativa trasformazione avvenuta negli stati dell’ Europa orientale negli ultimi cinque anni. Uno degli aspetti evidenziati è il divario significativo tra le metropoli e i centri urbani più piccoli, con i giovani adulti che presentano maggiori probabilità di sentirsi soli rispetto alle altre fasce d’età.
L’accessibilità a servizi come strutture culturali e spazi verdi sembra giocare un ruolo cruciale nel contrastare la solitudine tra i residenti urbani. La commissaria europea per la Coesione e le riforme, Elisa Ferreira, ha sottolineato l’importanza di un impegno intelligente da parte delle città europee nel creare comfort e opportunità per tutti i cittadini, riducendo così le disparità territoriali.
L’analisi delle città europee mostra un legame diretto tra il livello di soddisfazione dei residenti e la qualità della vita offerta dal contesto urbano. Copenaghen, Groningen e Danzica emergono come leader in termini di soddisfazione cittadina, mentre altre città dell’ Europa orientale come Białystok, Danzica e Cluj-Napoca hanno visto un notevole miglioramento dei servizi e della qualità dell’ambiente.
In Italia, le città del sud continuano a lottare per ridurre il divario con le aree settentrionali, con Palermo che si posiziona agli ultimi posti in vari indicatori di soddisfazione. Tuttavia, il quadro complessivo mostra che le metropoli europee stanno compiendo sforzi significativi per migliorare la qualità della vita dei propri abitanti, con particolare attenzione a sfide come l’ immigrazione, la vita degli anziani e la sicurezza urbana.
La ricerca evidenzia la necessità di un impegno continuo da parte delle autorità cittadine e della politica di coesione europea per garantire un futuro equo e sostenibile per tutte le città del continente.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/qualita-vita-citta-europa-tre-velocita-AFwzhp7B

Nessuno stagista o redattore è stato maltrattato o sfruttato per scrivere questo articolo.

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati