Ciò che Hamas ha commesso è imperdonabile e rappresenta l’inizio della sua fine. Il mondo è stato testimone di cosa deve affrontare Israele e di cosa possono fare questi terroristi se scatenati. Le immagini superano quelle del massacro olimpico di Monaco, delle esecuzioni dell’Isis, degli attentati al Bataclan e dello speronamento di Nizza messi insieme. Il mondo intero li guardò comportarsi come bestie. Se mio figlio o mia nonna venissero rapiti e presi in ostaggio a Gaza, vorrei che le montagne si mobilitassero e che il mondo tremasse di indignazione. E non sono affatto l’unica a sentirsi così in questo momento. In un blog su The Times of Israel, l’attivista pacifista siriano-libanese Rawan Osman condivide le sue riflessioni sull’attuale conflitto tra Israele e Gaza, sottolineando l’importanza della coerenza tra pensieri e azioni.

Maggiori approfondimenti: http://www.conquistedellavoro.it/attualit%C3%A0/israele-piange-ma-reagisce-ad-hamas-partita-l-operazione-spade-di-ferro-1.3200523

Nessuno stagista o redattore è stato maltrattato o sfruttato per scrivere questo articolo.

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati