Nel corso del 2023, l’attività economica nella regione della Liguria ha sperimentato una crescita modesta, seppur con un rallentamento rispetto all’anno precedente, seguendo una tendenza paragonabile a livello nazionale. Il Prodotto Interno Lordo ha registrato un aumento dello 0,8% nel corso dell’anno. Un dato positivo è rappresentato dall’incremento dell’ occupazione, soprattutto per quanto riguarda i contratti a tempo indeterminato.
Secondo il recente Rapporto della Banca d’Italia sull’economia della Liguria, presentato dalla direttrice della sede di Genova di Bankitalia, Raffaella Di Donato, ci sono importanti indicazioni sul settore industriale. L’Indagine sulle imprese industriali e dei servizi (Invind), condotta su un campione di 102 aziende, ha rivelato che nel 2023 il fatturato (a prezzi costanti) è diminuito leggermente (-2,9%), mentre la produzione è rimasta sostanzialmente stabile. Le vendite reali hanno subito una lieve contrazione, mentre gli investimenti sono tornati a crescere (+5,5%), dopo il calo del 2022 (-14,5%).
L’ occupazione nel 2023 è cresciuta dell’2,7%, con incrementi significativi soprattutto nella componente femminile e nei lavoratori autonomi. Le assunzioni a tempo indeterminato hanno registrato un aumento rispetto all’anno precedente. Il settore edile ha continuato a crescere grazie alla prosecuzione dei lavori infrastrutturali e agli incentivi fiscali per le ristrutturazioni.
Le compravendite di abitazioni hanno mostrato una riduzione, mentre quelle di immobili commerciali sono leggermente aumentate. Nel settore terziario, l’attività ha subito un rallentamento nel 2023, seppur i flussi turistici siano cresciuti, trainati dalla componente straniera. I passeggeri nei porti liguri sono aumentati notevolmente, specialmente nel settore delle crociere, superando i livelli pre-pandemici.
Tuttavia, i traffici mercantili marittimi hanno registrato una diminuzione, in linea con la situazione globale dominata da tensioni geopolitiche e debolezza della domanda internazionale. Nonostante le sfide, il mercato del lavoro favorevole ha contribuito a un aumento del reddito disponibile delle famiglie, pur con una lieve flessione in termini reali a causa dell’inflazione.
Per quanto riguarda il risparmio finanziario, si è osservata una diminuzione dei depositi delle famiglie, mentre la componente riferita alle imprese ha registrato un aumento. Bankitalia sottolinea la continuità delle tensioni geopolitiche come fonte di incertezza, evidenziando l’importanza di completare gli interventi previsti dal Pnrr per sostenere l’economia.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/bankitalia-liguria-l-economia-cresce-rallentatore-AGRqDWh

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati