L’ export Italiano ha registrato una forte ripresa ad aprile, con un impressionante aumento del 10,7% su base annua e una crescita del 2,3% rispetto al mese precedente. Questo dato positivo è stato in parte influenzato dalla presenza di due giornate lavorative in più, ma anche escludendo questo fattore, il quadro complessivo rimane favorevole. Con quasi 208 miliardi di euro venduti all’estero nei primi quattro mesi del 2024, il bilancio dall’inizio dell’anno si sta gradualmente orientando verso un andamento positivo.
Un contributo determinante a questa crescita è arrivato dal settore farmaceutico, che ha registrato un notevole aumento delle esportazioni, con 4,4 miliardi di euro venduti all’estero nel mese, oltre il 50% in più rispetto all’anno precedente. L’ Istat sottolinea che la crescita congiunturale dell’export (+2,3%) è trainata soprattutto dalle vendite verso l’area extra-UE di beni di consumo non durevoli e beni strumentali, con una particolare enfasi sui mezzi di navigazione marittima.
Questa crescita coinvolge quasi tutti i principali paesi partner commerciali, sia dell’UE che extra-UE, con segnali di ripresa, inclusa la Germania, dopo un periodo di flessione. Nel frattempo, le importazioni sono diminuite su base mensile per quasi tutte le categorie, ad eccezione dei beni di consumo, mentre su base annua si registra un incremento, sebbene frenato dai minori acquisti di materie prime energetiche.
Nei primi quattro mesi del 2024, il saldo commerciale è risultato positivo per 17,6 miliardi di euro, evidenziando un significativo miglioramento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I prezzi all’importazione continuano a mostrare un trend al rialzo su base mensile, mentre si registra una flessione su base annua in attenuazione, principalmente a causa degli aumenti nei prezzi di beni intermedi ed energia, in particolare petrolio greggio e gas naturale.
Il mese di aprile 2024 ha visto una crescita congiunturale delle esportazioni (+2,3%) e una diminuzione delle importazioni (-1,1%). L’incremento delle esportazioni verso i paesi extra-UE (+3,8%) è stato superiore rispetto a quello verso i paesi dell’UE (+0,8%). Nel trimestre febbraio-aprile 2024, le esportazioni sono aumentate dell’1,9% rispetto al trimestre precedente, mentre le importazioni dello 0,7%.
Il trend positivo si è confermato ad aprile 2024, con un aumento dell’export del 10,7% in termini monetari e del 7,9% in volume rispetto all’anno precedente. Le esportazioni verso i mercati extra-UE hanno registrato una crescita più marcata (+13,6%) rispetto a quelle verso l’UE (+8,2%). Le importazioni, invece, hanno segnato una crescita tendenziale contenuta in valore (+1,4%), con una crescita maggiore nell’area UE (+5,4%) e una contrazione nell’area extra-UE (-3,5%), mentre in volume, le importazioni sono aumentate del 2,5%.
I settori che maggiormente hanno contribuito alla crescita tendenziale dell’export comprendono articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (+50,7%), articoli sportivi, giochi, strumenti musicali, preziosi, strumenti medici e altri prodotti non classificati altrove (+53,6%), prodotti alimentari, bevande e tabacco (+19,3%), e macchinari e apparecchi non classificati altrove (+8,9%). Tuttavia, si è registrata una diminuzione delle esportazioni di autoveicoli e mezzi di trasporto.
In termini di partner commerciali, Regno Unito, Turchia, Spagna, Belgio, Francia e paesi OPEC sono tra i principali contributori all’aumento dell’export nazionale, mentre vi è una contrazione delle esportazioni verso la Svizzera e l’Austria. Nel complesso, l’export nei primi quattro mesi del 2024 è rimasto quasi stabile in termini tendenziali (+0,3%).
Il saldo commerciale ad aprile 2024 evidenzia un avanzo di +4.807 milioni di euro, indicando un netto miglioramento rispetto all’anno precedente. Il deficit energetico si è ridotto, e l’avanzo nell’interscambio di prodotti non energetici ha fatto registrare un significativo aumento. I prezzi all’importazione ad aprile 2024 hanno mostrato un aumento rispetto al mese precedente, mentre la diminuzione su base annua si è attenuata rispetto ai mesi precedenti.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/riparte-l-export-aprile-corsa-107percento-AGEtj3Y

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati