Ci sono numerose città italiane che si distinguono per la loro maturità digitale, sia nel Nord che nel Centro e nel Sud. A fronte di un panorama in cui nessun comune capoluogo italiano si è classificato a un livello “basso”, emergono risultati confortanti dall’indagine sulla maturità digitale condotta da Fpa, società del gruppo Digital360, per Deda Next, società di Dedagroup. La sesta edizione di questa indagine, presentata a Forum Pa 2024, analizza l’avanzamento delle amministrazioni comunali italiane nei processi di digitalizzazione stabiliti dalle strategie nazionali.
In particolare, l’assenza di comuni classificati a livello basso quest’anno viene interpretata come un effetto positivo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). L’accelerazione della maturità digitale dei comuni osservata lo scorso anno si conferma, evidenziando una sostanziale assenza di comuni indietro nel digitale. Questo risultato non è affatto scontato e indica un progresso significativo.
L’indagine valuta la maturità digitale di 110 amministrazioni capoluogo focalizzandosi sulla digitalizzazione dei servizi erogati ai cittadini, con uno sguardo privilegiato dal punto di vista degli utenti. Tra i parametri considerati vi sono i Digital Public Services ( servizi online offerti dai comuni), il Digital PA (integrazione con le piattaforme nazionali come Spid, Cie, PagoPa, App IO e Send), e il Digital Data Gov ( interoperabilità dei dati e adesione alla Piattaforma Digitale Nazionale Dati).
L’analisi evidenzia una riduzione delle differenze tra le città del nord e del sud, nonché una progressiva riduzione dei divari territoriali e demografici. Le 29 città con un’elevata maturità digitale includono comuni di varie dimensioni, indicando una crescita diffusa in tutto il Paese.
È importante sottolineare che l’ interoperabilità dei dati rappresenta un aspetto cruciale per favorire lo scambio di informazioni tra le amministrazioni e garantire un approccio efficiente e trasparente. Il Pnrr ha certamente favorito l’accelerazione digitale, ma è attraverso l’ interoperabilità che si potrà costruire una solida evoluzione strutturale della Pubblica Amministrazione nel tempo.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/servizi-online-e-dati-crescita-digitale-comuni-capoluogo-AGo9xhC

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati