Migliorare l’efficienza della produzione è essenziale per prepararsi alla futura ripresa di mercato, come sottolinea Andrea Gulinucci, il CEO di Ceramica Globo. L’azienda con sede a Viterbo è specializzata nella produzione di sanitari e arredobagno, con un fatturato di circa 45 milioni di euro, di cui il 35% generato all’estero. Gulinucci evidenzia che gli investimenti sulla qualità del prodotto e sui processi sono costanti nonostante le attuali sfide di mercato.
Il 2023 ha visto una riduzione dei ricavi del 5%, ma si prevedeva questa contrazione dopo due anni di crescita eccezionale. Tuttavia, il 2024 sembra essere in linea con l’anno precedente, prospettando una certa stabilità. Gulinucci anticipa che la reale ripresa potrebbe manifestarsi solo il prossimo anno e che l’azienda deve mantenersi pronta per affrontarla.
A settembre sarà completata la ristrutturazione del secondo stabilimento produttivo a Fabrica di Roma, un investimento di circa 1 milione di euro. Questa ristrutturazione non solo migliora l’aspetto estetico dell’edificio, ma ottimizza anche la gestione degli spazi per garantire maggiore efficienza nella produzione.
Ceramica Globo si impegna per migliorare costantemente le proprie strutture al fine di garantire standard qualitativi elevati e un ambiente di lavoro confortevole e moderno. Gulinucci sottolinea l’importanza per un’azienda italiana di avere non solo sedi efficienti e produttive, ma anche esteticamente accattivanti, esprimendo così la qualità e l’unicità che caratterizzano i marchi italiani nel mondo.
Inoltre, l’azienda ha avviato da alcuni anni un percorso di investimenti per migliorare l’efficienza energetica. Questo include la gestione dell’energia per monitorare e ottimizzare i consumi aziendali, l’utilizzo di forni a intermittenza per ridurre il consumo energetico quando non necessario e l’implementazione di misuratori energetici in tempo reale.
Ceramica Globo mira a potenziare ulteriormente il suo progetto di efficientamento energetico e a strutturarlo attraverso i fondi di Industria 5.0. Grazie agli investimenti nel fotovoltaico, ora il 50% dei tetti delle due fabbriche è coperto da pannelli solari, con risultati economici e ambientali positivi. L’azienda ha già iniziato a beneficiare dell’energia autoprodotta, riducendo la dipendenza dalle fonti tradizionali.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/ceramica-globo-amplia-l-impianto-produttivo-e-si-prepara-ripresa-AG8TdKC

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati