La galassia ferrero continua a brillare nel panorama aziendale, con un fatturato che supera i 20 miliardi di euro, grazie alla strategia ambiziosa avviata quasi 10 anni fa da Giovanni ferrero e il suo team. Questa strategia ha consentito a ferrero di espandersi in nuovi settori, diventando il secondo produttore mondiale di biscotti e aprendosi al mercato dei gelati, una sfida contro colossi come Unilever che sta spingendo su uno spin-off della divisione gelati per valorizzare il business.
Il valore complessivo del giro d’affari deriva dai ricavi consolidati di ferrero International e dalle prospettive di reddito delle società controllate da CTH Invest, nota come la ferrero parallela. Queste entità insieme compongono l’universo ferrero allargato: da ferrero International con i suoi 17 miliardi di ricavi, 37 stabilimenti e oltre 47.000 dipendenti, ai marchi iconici come Nutella, Kinder, Estathé e le prelibatezze ferrero Rocher, Pocket Coffee e Raffaello, fino alla CTH Invest guidata direttamente da Giovanni ferrero, veicolo per l’espansione e la diversificazione nel settore dei biscotti e delle caramelle.
Le acquisizioni e le nuove linee di prodotto, inclusi Nutella Biscuits e i gelati Kinder, Rocher e Raffaello, dimostrano la crescita costante di ferrero International, passando dai 8 miliardi di ricavi del 2011 ai 17 miliardi dell’ultimo bilancio. Le diverse acquisizioni hanno contribuito a creare una solida piattaforma aziendale, inclusi brand internazionali come Ferrara Candy Company, Nestlé, Jelly Belly e molte altre.
Nonostante il contesto economico e geopolitico incerto, ferrero continua a consolidare la sua posizione di leadership nei mercati internazionali, con un fatturato che supera i 3 miliardi di euro e un Ebitda margin dell’8,1%. L’impegno costante e la visione a lungo termine di ferrero sono evidenziati dalle strategie di crescita per acquisizioni, che puntano alla creazione di un impero del food dolce a livello globale.
La responsabilità e la lungimiranza di ferrero emergono in modo chiaro attraverso il bilancio civile della CTH Invest, che riflette una gestione oculata delle acquisizioni e degli investimenti a lungo termine. Con un passivo momentaneo dovuto principalmente al valore delle acquisizioni e alle valutazioni prudenziali, ferrero guarda al futuro con fiducia e determinazione, consolidando i marchi esistenti e preparandosi ad accogliere nuove sfide nel settore alimentare internazionale.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/cth-3-miliardi-ricavi-spinge-ferrero-oltre-20-miliardi-AFgjyI2D

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati