Il settore tessile abbigliamento, insieme ad altri settori chiave come gomma-plastica, metallurgia, elettronica, macchinari e mezzi di trasporto, in particolare l’ industria automobilistica, sta vivendo una flessione significativa. Secondo i recenti dati dell’Istat relativi al mese di marzo sulla produzione industriale, si è registrata una diminuzione annuale del 3,5%. Nonostante un lieve recupero nel mese di febbraio, tale trend positivo è stato rapidamente annullato con una contrazione mensile dello 0,5% rispetto al mese precedente, portando a un saldo negativo del 1,3% nel trimestre. Questa è la quattordicesima riduzione consecutiva e il calo è più evidente nei beni durevoli.
Il settore dei macchinari, ad esempio, ha subito una diminuzione di quasi sei punti, probabilmente a causa della stagnazione del mercato nazionale in attesa della piena attuazione dei bonus 5.0 per stimolare gli investimenti da parte dei consumatori. L’ industria automobilistica è in picchiata, con una contrazione del 20% su base annua e un significativo declino anche rispetto al mese precedente, a causa dei rallentamenti produttivi messi in atto da Stellantis, specialmente nel sito di Mirafiori.
Sebbene pochi settori mostrino risultati positivi, come quello alimentare, del legno e della carta, della chimica e farmaceutico, il quadro complessivo dell’industria manifatturiera è pesantemente in negativo. Le prospettive future evidenziano un contesto ancora incerto, nonostante alcune indicazioni positive sull’economia generale, con un tasso di occupazione record e una crescita del PIL nel primo trimestre superiore alle attese.
Tuttavia, esistono segnali discordanti, come la diminuzione della fiducia delle imprese nel comparto manifatturiero e il calo dell’Indice Pmi dei direttori d’acquisto dopo sei mesi consecutivi di miglioramenti. Anche a livello europeo, soprattutto in Germania, la situazione non è rosea, con una produzione industriale in calo e ordini negativi che pongono delle sfide.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/l-industria-cede-marzo-05-mese-35-tendenziale-AFcVNrwD

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati