L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha reso pubblico un avviso sul lancio di un’istruttoria nei confronti di Enel a seguito delle molteplici e continue segnalazioni (oltre 600) presentate a partire da gennaio 2024 da singoli Consumatori e microimprese, anche tramite associazioni di Consumatori. Le denunce riguardano un significativo aumento dei costi delle forniture di gas ed energia elettrica nelle Bollette relative al quadrimestre ottobre 2023 – gennaio 2024, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Nel suo bollettino settimanale, l’Autorità ha evidenziato che i segnalanti lamentano non solo la difficoltà nel fronteggiare aumenti di spesa quadruplicati o quintuplicati rispetto al passato, ma anche di non aver ricevuto alcuna informazione preventiva scritta da parte di Enel Energia riguardo al rinnovo contrattuale. Ciò ha impedito loro di esercitare il diritto di recesso o di scegliere un altro fornitore energetico. Alcuni Consumatori hanno dichiarato di ricevere regolarmente le fatture via email o tramite app, ma di non essere stati informati via quei canali sui cambiamenti contrattuali, trovando per caso in posta indesiderata una comunicazione di rinnovo da Enel Energia, dopo la scadenza delle condizioni di fornitura.
Attraverso l’avviso, l’Antitrust informa che è in corso un procedimento istruttorio per verificare se Enel abbia violato gli articoli 20, 24 e 25 del Codice del Consumo, e coloro che hanno richiesto di essere coinvolti saranno aggiornati sui progressi dell’indagine.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/enel-antitrust-avvia-istruttoria-modalita-comunicazione-rinnovi-AF87HphD

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati