Il Lazio ha registrato, nel corso del 2022, una delle spese sanitarie pro capite più basse in Italia, con una differenza fino a mille euro rispetto alle Regioni con budget maggiori. I lunghi tempi d’attesa rappresentano la principale criticità segnalata dagli utenti. Un altro aspetto evidente è il crescente ricorso dalla sanità pubblica a quella privata. Circa l’80% delle persone (come riportato nella ricerca “La sanità del Lazio oltre l’emergenza. Al centro le persone ed il lavoro” condotta dalla Cisl Lazio) dichiara di essersi rivolta alla sanità privata negli ultimi anni, mentre il 59% dei lavoratori del Servizio sanitario regionale ha ammesso di aver indirizzato pazienti verso la sanità privata. I lunghi tempi d’attesa e la presunta migliore qualità dei servizi privati sono tra le ragioni principali di queste scelte. Con le ultime azioni del governo sulla sanità pubblica si aggiunge l’importante questione di garantire un’assistenza adeguata ai cittadini e ai turisti in vista dell’imminente Giubileo. Su questi temi, Conquiste ha intervistato la dottoressa Lucilla Boschero, segretaria generale Cisl Medici Lazio.

Maggiori approfondimenti: http://www.conquistedellavoro.it/attualit%C3%A0/sanit%C3%A0-lazio-tagli-e-criticit%C3%A0-anche-in-vista-del-giubileo-1.3274455

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati