Affrontare e analizzare la realtà dei lavoratori immigrati impiegati nel comparto agroalimentare italiano è al centro del Rapporto “Made in Immigritaly. Terre, colture, culture” commissionato dalla Fai Cisl. Presentato in una tavola rotonda al Cnel, il rapporto ha suscitato riflessioni profonde su un fenomeno spesso trascurato. Il presidente Cnel, Renato Brunetta, ha sottolineato l’importanza di legislativi sulla sicurezza sul lavoro, mentre il segretario generale della Fai, Onofrio Rota, ha evidenziato l’impegno a difendere la dignità dei lavoratori. La ricerca, curata da esperti come Maurizio Ambrosini e Paolo Naso, evidenzia la centralità dei lavoratori immigrati nel settore agroalimentare italiano e la necessità di tutelarne i diritti e il benessere.

Maggiori approfondimenti: http://www.conquistedellavoro.it/attualit%C3%A0/made-in-immigritaly-presentato-al-cnel-report-fai-cisl-1.3274099

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati