La dinamica delle esportazioni Italiane nel mese di febbraio ha visto un’ascesa trainata principalmente dalla vendita di navi verso gli Stati Uniti, mentre si è registrato un calo significativo nelle extra-vendite di farmaci verso la Cina. Nonostante queste variazioni, il saldo complessivo del made in Italy verso i paesi extra-Ue ha mostrato una crescita del 2,1%, invertendo la tendenza di gennaio. Le performance positive sono stati osservate in molte geografie, con evidenza particolare negli Stati Uniti, dove l’aumento del 23,6% è stato particolarmente influenzato dalle esportazioni navali. Queste grandi commesse occasionali hanno svolto un ruolo cruciale nel mantenere il saldo positivo, contrastando il calo che si sarebbe verificato senza di esse.
Dal lato opposto, le importazioni in Cina hanno subito una significativa contrazione del 57,7%, a causa della mancanza di vendite eccezionali come quelle avvenute nel 2023 con il farmaco anti-Covid Paxlovid. Questa discrepanza rende difficile trarre confronti significativi, dato che la situazione attuale è influenzata da fattori non ripetibili nel tempo. Tuttavia, è importante considerare che le cifre attuali risentono di questa dislocazione temporanea e non riflettono necessariamente un trend continuativo.
Guardando oltre questi fattori isolati, l’export Italiano ha conseguito progressi soddisfacenti in diverse aree geografiche, inclusi il Giappone, l’India, la Turchia e il Medio Oriente. Le importazioni, d’altra parte, riflettono ancora l’impatto del calo dei prezzi del gas e del greggio, con un calo del 10,4% negli acquisti extra-Ue. Inoltre, la tendenza al ribasso degli acquisti dalla Russia si conferma, contribuendo a mantenere un saldo positivo nei bilaterali commerciali con il Paese.
Complessivamente, il saldo commerciale con i paesi extra-Ue27 è positivo a +6.739 milioni, con un notevole incremento rispetto all’anno precedente. Questo equilibrio è supportato da un miglioramento nel deficit energetico e da un aumento negli scambi di prodotti non energetici. L’ Italia continua a consolidare la sua posizione commerciale internazionale, dimostrando resilienza e adattabilità nel contesto economico globale.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/dalle-navi-gli-usa-spinta-il-made-italy-AFR2nMED

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati