Attuare con celerità a Genova la Zona Logistica Semplificata in Valpolcevera è diventata una priorità per offrire supporto alla Manifattura, alla produzione e rendere più attraenti gli spazi disponibili agli investitori. In questo contesto, si propone la creazione di una Fondazione in collaborazione pubblico-privata per avviare il progetto della Green Logistic Valley nell’area di Polcevera. Durante l’assemblea pubblica di Spediporto, l’associazione genovese degli spedizionieri, è emersa la richiesta di accelerare l’implementazione della Zes e l’idea di istituire la fondazione per promuovere lo sviluppo sostenibile.
Il concetto di Green Logistic Valley, che integra logistica, servizi, attività manifatturiere e agricoltura di avanguardia nella Valpocevera, è stato riproposto da Andrea Giachero, presidente di Spediporto. Questa visione, nata anni fa, è giunta a una fase di concretizzazione per trasformare il progetto in una realtà tangibile. L’obiettivo è creare un collegamento green che promuova la Sostenibilità Ambientale, i servizi per la comunità e le attività produttive legate al porto nella zona di Valpolcevera.
Per dare una struttura solida alla Green Logistic Valley, Giachero sottolinea l’importanza di identificare un approccio giuridico capace di fornire supporto e coinvolgere pubblico e privato, imprese e territorio, industria e Manifattura. Tra le soluzioni possibili, emerge la proposta di istituire una fondazione partecipativa come strumento ideale per supportare questa iniziativa innovativa.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/spedizionieri-una-fondazione-creare-green-logistic-valley-AFPzmOAD

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati