Importanti commesse si stanno affacciando per la Green Factory italiana, un’iniziativa del gruppo Tea Tek dedicata alla riqualificazione del vecchio stabilimento Whirlpool di Napoli. La prima commessa, che sarà conclusa a breve, proviene da un fondo internazionale e riguarda la fornitura di 35 power skid, che sono cabine di trasformazione essenziali per l’inserimento dell’elettricità prodotta dai pannelli solari nella rete, con un valore di 5 milioni di euro. Ulteriori opportunità contrattuali sono in fase di trattativa. Questo è quanto è emerso durante la visita della XI Commissione Lavoro pubblico e privato della Camera dei Deputati presso il sito ora rinominato Italian Green Factory, alla quale ha partecipato il CEO del gruppo Tea Tek, Felice Granisso.
Le commesse stanno aumentando, e i lavori di bonifica e riqualificazione continuano nonostante qualche rallentamento, specialmente a seguito della scoperta di una presenza significativa di amianto da smaltire nel sito, che ammonta a 30mila metri quadrati. Questi fattori hanno indotto Tea Tek a rivedere il piano industriale, portando da un investimento iniziale previsto di 25-30 milioni a una stima di 92 milioni. Il CEO, Granisso, ha dichiarato: “Non ci aspettavamo una situazione del genere. Stavamo programmando di riconvertire un sito produttivo, ma ci siamo trovati di fronte alla necessità di un’importante bonifica e ricostruzione”.
Parallelamente alla demolizione degli impianti esistenti, Tea Tek ha acquisito un edificio di 32mila metri quadrati nell’area Stellantis a Pomigliano D’Arco per accelerare le attività produttive. Il rogito per l’acquisizione è previsto entro la fine del mese, con l’avvio previsto della produzione entro 12 mesi. Il CEO evenutalermente ha annunciato l’assunzione dei primi dipendenti presso la sede di Acerra in vista delle prime commesse di power skid.
Le iniziative future includono il lancio dell’appalto per la costruzione dei capannoni all’inizio di ottobre, la trasformazione dell’area in un polo di ricerca legato alle energie rinnovabili e l’assunzione graduale fino a 140 nuovi dipendenti entro un anno.
L’approvazione dei sindacati è fondamentale per questa pianificazione, precisa l’imprenditore. Attraverso due due diligence attualmente in corso con Invitalia e Intesa Sanpaolo, Tea Tek sta pianificando un percorso di sviluppo solido per la Green Factory italiana. L’obiettivo è di rispettare le tempistiche impostate e ottenere il supporto da vari ambiti politici e istituzionali per facilitare il processo di investimento e di assunzione dei lavoratori.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/per-igf-ex-whirlpool-arrivano-ordini-ancora-prima-che-stabilimento-parta-AF3Eg7MC

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati