“L’omicidio di Massimo D’Antona, a 25 anni da quel tragico 20 maggio del 1999, rimane una ferita aperta dalla violenza terroristica. Alla famiglia del Professore, e a quanti hanno condiviso il suo percorso umano e professionale, giunga oggi un pensiero commosso e la vicinanza delle istituzioni. L’opera di D’Antona rivive nel ricordo, nelle pubblicazioni, nell’apporto teorico e nel prezioso contributo che ha fornito come servitore dello Stato, intellettuale, giuslavorista e docente. Lo ha dichiarato il Presidente della Camera dei deputati, Lorenzo Fontana.”
Il leader della Cisl, Luigio Sbarra, così lo ha ricordato sui social: “25 anni fa il barbaro assassinio di Massimo D’Antona. Un intellettuale libero, riformista come Ezio Tarantelli e Marco Biagi, presi di mira dal terrorismo perché volevano innovare il mercato del lavoro e tutelare i più deboli attraverso il dialogo e la concertazione tra istituzioni e parti sociali”.
(20 maggio 2024)

Maggiori approfondimenti: http://www.conquistedellavoro.it/attualit%C3%A0/25-anni-fa-veniva-assassinato-massimo-d-antona-1.3286450

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati