Il piano per la transizione ambientale a Taranto e nel Sulcis procede a passo lento, tra ostacoli e ritardi che sembrano immobilizzare il processo. Diverse questioni, come la complessità delle azioni da intraprendere, i ritardi nella programmazione a livello regionale e nazionale, le sovrapposizioni di competenze e titolarità, stanno rallentando il cammino verso la realizzazione di importanti interventi ambientali. A ottobre si guarda al futuro con la speranza di una rimodulazione e di un’estensione dei tempi per rilanciare il programma.
Nel sito del programma, ora sotto la responsabilità del Dipartimento per la politica di coesione della Presidenza del Consiglio dopo l’abolizione dell’Agenzia per la Coesione, manca ancora il nome dell’autorità di gestione, un aspetto fondamentale secondo le normative europee. Al momento, le risorse previste dal Fondo transizione giusta, finanziato dalla politica di coesione europea per riportare alla vita le due aree in Sardegna e in Puglia, restano inutilizzate.
Gli amministratori del Sulcis si trovano ad affrontare una serie di questioni legate a “un intreccio di competenze”, che ha portato a richiedere due volte un rinvio dei termini per le bonifiche ambientali. I ritardi accumulati dagli anni passati da parte della Regione, insieme agli ostacoli sul fronte delle competenze, hanno reso necessaria una revisione di progetti come le bonifiche, a causa della mancanza di titolarità completa dell’area da bonificare, rendendo impossibile il finanziamento.
Nonostante i passi avanti nelle presentazioni dei progetti di bonifica e di energie rinnovabili, i ritardi provocano preoccupazione fra gli attori coinvolti. L’importanza di migliorare tempi e modalità operative per accedere ai finanziamenti europei è sottolineata dai sindaci coinvolti nel processo, che vedono nei fondi europei un’opportunità irrinunciabile per lo sviluppo del territorio.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/taranto-e-sulcis-sono-fermi-palo-fondi-europei-la-transizione-AFr0y8vD

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati