Le imprese dei paesi del G7 si sono riunite a Torino, a poche ore dall’apertura ufficiale delle sezioni di lavoro del G7 Ambiente che si svolge a Venaria Reale, alle porte del capoluogo piemontese, per ribadire impegni e sfide legate alla Decarbonizzazione e alla Transizione energetica. Una partita nella quale, come ha ricordato il direttore dell’Agenzia Internazionale per l’Energia (AIE) durante l’Industry Stakeholders Conference del G7 2024 a Torino, l’ Industria europea si sta giocando una parte della propria competitività.
Emma Marcegaglia, chair del B7, ha sottolineato l’importanza di unire le forze tra settore pubblico e privato per affrontare con successo la Transizione energetica, partendo dalla necessità di Politiche industriali mirate. Il Governo italiano ha approfittato del G7 dell’Ambiente a Torino per ribadire diversi aspetti strategici della politica energetica e ambientale che sta promuovendo, inclusi nuovi orientamenti sull’ Energia nucleare, l’incremento delle Fonti rinnovabili entro il 2030 e il supporto ai biocarburanti come tecnologia di transizione.
Inoltre, il ministro ha espresso la volontà di chiudere le centrali a carbone obsolete e di valutare attentamente l’opportunità di incorporare l’ Energia nucleare nel mix energetico nazionale. Contestualmente al B7, un workshop esperienziale sull’ Energia nucleare durante la Planet Week ha offerto spunti interessanti sul ruolo di questa tecnologia nella Decarbonizzazione e sulle prospettive per l’industria nucleare europea.
La discussione ha toccato temi cruciali come la Sicurezza energetica, la Competitività industriale e la Neutralità tecnologica, sottolineando la necessità di un nuovo orientamento strategico per il settore energetico. La settimana a Venaria Reale si concluderà con una conferenza stampa per fare il punto sui progressi raggiunti nel dialogo sulle politiche decarbonizzanti tra i paesi del G7.
Il prossimo impegno del B7 è già fissato per il 17 maggio, quando saranno presentate azioni politiche concrete alla presidenza del G7 in risposta alle sfide discusse durante l’incontro a Torino. Tuttavia, manifestazioni di protesta hanno temporaneamente bloccato la circonvallazione di Torino come segno di opposizione al G7 dell’Ambiente, dimostrando la sensibilità dei cittadini sulle questioni ambientali e energetiche.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/la-sfida-decarbonizzazione-e-competitivita-le-imprese-b7-AFm39TmD

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati