La Commissione Lavoro della Camera ha adottato il testo base della Cisl sulla Partecipazione dei Lavoratori al capitale, alla gestione ed ai risultati dell’impresa. Su questa proposta sono state raccolte oltre 400 mila firme. Le forze politiche che hanno presentato alla Camera altri progetti di legge hanno deciso di ritirare i propri testi. Il presidente della Commissione Rizzetto parla di un “passaggio storico”.
Sottolineando l’importanza dell’evento, il leader Cisl Sbarra dichiara: “Oggi è una giornata importante, potenzialmente decisiva, per la qualità della Democrazia Economica in Italia”. Sbarra ringrazia tutti coloro che hanno sostenuto l’iniziativa e auspica un’ampia convergenza politica per approvare la legge che promuove il coinvolgimento dei lavoratori nelle decisioni e negli utili aziendali.
Allo stesso tempo, Cgil, Cisl e Uil sostengono una legislazione per la Riduzione dell’Orario di Lavoro con incentivi contributivi o fiscali, preservando il ruolo della Contrattazione Collettiva.
Le principali figure sindacali chiedono che la riduzione dell’orario sia regolamentata principalmente tramite contrattazione nazionale, pur riconoscendo l’utilità di un supporto normativo aggiuntivo.
La Cgil sottolinea l’importanza di una legge di sostegno combinata con la Contrattazione Collettiva per una riduzione generalizzata dell’orario di lavoro.
La Uil ribadisce l’importanza di rendere la riduzione dell’orario a parità di salario un obiettivo centrale della contrattazione, in grado di generare maggiore occupazione e migliorare il rapporto vita-lavoro.
Vi è inoltre un appello per una nuova politica di concertazione mirata a far crescere i salari, rinnovare i contratti e sostenere lo sviluppo con maggiori Investimenti pubblici e privati.
L’unità tra Cgil, Cisl e Uil è enfatizzata come un elemento cruciale per affrontare le sfide attuali del mercato del lavoro e dell’economia italiana.

Questo attivismo sindacale è il segnale di una crescente consapevolezza sulla necessità di riforme strutturali per garantire una maggiore equità economica e sociale in Italia.

Maggiori approfondimenti: http://www.conquistedellavoro.it/attualit%C3%A0/democrazia-economica-passaggio-storico-1.3278314

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati