Un momento di rallentamento condizionato dalle condizioni meteorologiche ha caratterizzato il mercato delle moto e degli scooter a marzo, che ha chiuso con una diminuzione del 5,2%, corrispondente a 35.605 immatricolazioni. Il presidente di Confindustria Ancma (Associazione nazionale ciclo motociclo accessori), Mariano Roman, spiega che le avverse condizioni atmosferiche, il confronto con un 2023 particolarmente favorevole e la presenza di meno giorni lavorativi nel calendario hanno contribuito a delineare meglio l’andamento mensile del mercato. Nonostante un inizio d’anno altalenante, il 2024 ha registrato finora un aumento del +3% rispetto all’anno precedente, confermando il ruolo centrale e predominante delle due ruote come soluzione di mobilità e come elemento di svago e passione.
La flessione nel mese appena trascorso è stata abbastanza uniforme per tutti i segmenti di veicoli. Le immatricolazioni delle moto sono state di 17.431 unità (-4,09%), gli scooter hanno registrato un calo del 6,36% totalizzando 16.704 unità vendute, mentre i ciclomotori hanno registrato una diminuzione del 5,04% con 1.470 unità vendute. Nel complesso dei primi tre mesi dell’anno, il mercato dei motoveicoli ha mantenuto una certa stabilità grazie a un incremento complessivo del +3,08%, pari a 85.113 nuovi veicoli immessi sul mercato. Gli scooter guidano la classifica con un aumento del 3,64% e 41.329 unità vendute, seguiti dalle moto con una crescita del 2,93% e 40.067 mezzi immatricolati. Chiudono la classifica i ciclomotori, con una diminuzione dell’1,22% totalizzando 3.717 veicoli registrati.
Il settore dei mezzi elettrici si dimostra relativamente più resistente: a marzo sono stati venduti 1.065 veicoli, con una diminuzione del -3,01%. I ciclomotori risultano decisivi per la tenuta dei volumi, con una crescita del 32,02% e 503 unità vendute. Di rilievo è il calo degli scooter, che hanno perso il 24,16% e immatricolato 518 veicoli, mentre le moto mostrano una tendenza positiva con 44 unità vendute a marzo, segnando un aumento del 29,41%. Complessivamente, il saldo annuale resta in territorio negativo con una diminuzione del 24,36%, per un totale di 2.124 unità vendute.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/a-marzo-effetto-meteo-vendite-moto-e-scooter-calo-52percento-AFesuNID

Ebilav.it - CF: 97795640016 - © 2015-2019 Koweb | Tutti i diritti riservati